PATTO PER I GIOVANI: ACCORDO ANIA, POLIZIA STRADALE E ASS. CONSUMATORI
DECALOGO COMPORTAMENTALE: Le 10 principali regole che salvano la vita alla guida dei veicoli

1. Prima di partire allaccia la cintura di sicurezza e falla allacciare a tutti i passeggeri.
Se sei in moto, metti il casco e allaccialo. Il casco non allacciato equivale a non averlo.

2. Se devi guidare, non bere alcolici. Se non sei in condizioni psico-fisiche perfette, fai guidare un tuo amico che non ha bevuto e non è stanco. Mettiti d’accordo prima con i tuoi amici su chi non deve bere alcolici per riportare tutti a casa sani e salvi.

3. L’assunzione di sostanze stupefacenti altera gravemente le condizioni psico-fisiche e alla guida provoca effetti disastrosi su se stessi e sugli altri. Non farlo.

4. La velocità elevata è la principale causa di morte sulle strade. Ricordati che, a parte specifici limiti inferiori segnalati sul posto, non puoi mai superare i 50 km/h in città, i 90 km/h sulle strade extraurbane e i 130 km/h in autostrada.

5. Usare il telefonino mentre guidi è vietato e ti impedisce di avere il perfetto controllo dell’auto. Se devi parlare al telefono, fermati.

6. Concentrati solo sulla guida, evitando gesti che ti distraggono, come manovrare la radio e fumare (che già fa male di per sé). Tieni basso il volume dell’impianto stereo. La musica ad alto volume distrae e ti fa sbagliare.

7. Non far entrare in macchina più persone di quanto sia consentito (leggi il libretto). In caso di incidente, il trasporto di persone oltre i limiti consentiti aumenta il rischio e l’entità dei danni alla persona.

8. Rispetta la distanza di sicurezza con il veicolo che ti precede. Se viaggi a 50 km/h ti occorreranno 25 metri per arrestare il tuo veicolo ed evitare di colpire un veicolo fermo. A 90 km/h ti occorreranno 60 metri. A 130 km/h per fermarti avrai bisogno di circa 110 metri.

9. Di notte le condizioni di visibilità della strada sono inferiori e i tempi di reazione alle situazioni di pericolo sono superiori. Diminuisci la velocità.

10. Ricordati infine che sulla strada non ci sei solo tu. I pericoli possono venire dagli “altri”. Ma se guidi in modo prudente e rispettoso delle regole puoi evitare molte situazioni di pericolo. Dillo anche agli “altri”.
Per guidare all'estero
Occorre un permesso internazionale rilasciato dall'Ufficio Provinciale della Direzione Generale della Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente, previa esibizione della patente di guida in corso di validità.
La delega a condurre è consigliabile quando si va all'estero guidando un veicolo di cui non si è proprietari infatti la delega a condurre all'estero è rilasciata dal proprietario e autenticata dal notaio.
La carta verde
La carta verde è il certificato di assicurazione internazionale che permette ad un veicolo di entrare e di circolare in un paese estero essendo in regola con l’obbligo dell’assicurazione RCA (Responsabilità Civile Auto).
I residenti in Italia possono richiederla al proprio assicuratore RCA, e non è necessaria nei paesi dell'Unione Europea.
Prima di partire
Effettua un controllo del tuo veicolo prima di partire per un viaggio o comunque con una certa frequenza se fai o devi fare molti kilometri, è importante per la tua sicurezza e per la sicurezza delle altre persone alla guida.
Quindi controlla soprattutto: l'integrità dei pneumatici, l'olio, gli ammortizzatori per la stabilità della macchina e i freni.
Occorre comunque mantenere in efficienza tutto il veicolo in particolare il motore.